Archivi Blog

Scuola e spesa pubblica


Marco Campione riassume qui i risultati dell’analisi dell’ OSCE sulla scuola.

Ovviamente sono dati che smantellano le favolette che la Gelmini propina agli italiani, su tutte quella degli stipendi che succhiano il 90% del bilancio.

Tuttavia mi sento di avanzare una critica a Marco.

A pag. 58 del rapporto si dice che l’Italia spende per la scuola il 4,5% del PIL contro una media del 6,2%

a pag. 61 un bel grafichetto ci mostra come lo stato italiano spenda in istruzione solo l’8,2% contro una media OSCE di oltre il 15%

Infine  a pag 67, un altro bel grafico ci dice che in stipendio degli insegnanti spendiamo quanto Spagna e Germania, in percentuale (anche se con distribuzioni diverse tra secondaria e Universita’)

Per cui l’ossessione degli stipendi (troppi e troppo bassi) in realta’  e’ il solito specchietto per le allodole tout-court.

Portassimo infatti la nostra spesa pubblica a livello della media europea, chesso’ magari varando un grande piano di ristrutturazione della nostra edilizia scolastica, mettendo in piedi aule multimediali serie, potenziando il tempo pieno,  la percentuale dei miseri stipendi degli insegnanti, crollerebbe ben aldisotto del 70% (e ci sarebbe spazio per tranquillamente aumentare gli insegnanti e gli stipendi, senza sforare le medie OSCE)