Annunci

Cogli l’attimo (e ignora il ganassa)


Berlusconi fa il ganassa con il Professore . Come un ragazzo discolo di seconda media Berlusconi si siede in fondo all’aula e comincia a far casino per disturbare la lezione, ben supportato dalla sua corte di lacche’.

La cosa era in fondo prevedibile. Il tizio infatti come un bambino passa dalla depressione all’euforia senza soluzione di continuità.

Il problema di Monti (e nostro che vorremmo assistere alla lezione in pace, fare domande e partecipare) e’ che il tizio in questione dovrebbe essere espulso ma nessuno ha la forza per farlo. E in effetti la maggiore controindicazione a un qualsivoglia governo tecnico e’ che le elezioni lo avrebbero marginalizzato ancor di più e il nuovo governo avrebbe avuto maggiore  libertà.

E invece adesso rimane sotto la spada di Damocle di uno capacissimo di svegliarsi la mattina e mandare tutto all’aria.

E quindi Monti ha poco, pochissimo tempo per varare qualche riforma seria,  probabilmente poche settimane. Passato questo lasso di tempo gli spiriti animali del berlusconismo riprenderanno forza e proveranno a trascinare il paese in un’altra spirale autodistruttiva.

Certo la strada immaginata dal B. non e’ in discesa come crede. Se Monti riesce a riformare con il consenso del paese e’ spacciato sia che faccia buon viso a cattivo gioco, sia che cerchi una rottura perché  rischierebbe di spaccare in maniera seria il partito.

Per cui si ritorna al post di ieri: PD e UDC devono sostenere convintamente un gabinetto Monti riformista, pena il ritorno definitivo del Caimano.

D’altro canto Monti deve comprendere che le riforme devono essere gradite principalmente a PD (e CGIL) e in subordine agli altri perche’ solo con questa condizione riuscira’ a muoversi speditamente, altrimenti si arenera’ tra gli opposti veti.

Questo perche’ il sostegno del PDL e’ puramente strumentale al leccarsi le sue ferite, mentre quello del PD, almeno nella sua classe dirigente e’, al momento, serio e convinto.

Annunci

Pubblicato il 18 novembre 2011, in Politica con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. D’altro canto Monti deve comprendere che le riforme devono essere gradite principalmente a PD (e CGIL) e in subordine agli altri perche’ solo con questa condizione riuscira’ a muoversi speditamente, altrimenti si arenera’ tra gli opposti veti.

    A parte che le riforme gradite alla CGIL sono non riforme, come potrebbero essere gradite all’udc che tu affermi dovrebbe sostenere monti quanto il pd?

    C’è un’alternativa: che bersani torni a fare il bersani degli anni di governo, il pd smetta di farsi scrivere i programmi dalla cgil e sostenga monti in modo convinto per provare a portarlo al 2013

    • IMHO l’udc vota qualunque cosa, mentre Monti, se vuole sopravvivere, deve assolutamente evitare che la protesta a sinistra si saldi con l’opportunismo di destra, altrimenti viene stritolato dalla tenaglia degli opposti estremismi. Cmq se per te “gradite” e’ troppo, limitiamoci alle “non-troppo-sgradite” (fermo restando che secondo me se la CGIL si oppone al passaggio al contributivo di quelli che lavoravano prima del 96 fa una idiozia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: