Annunci

Qualche considerazione sparsa


1) Il paese e’ elettoralmente congelato in due blocchi contrapposti che assomigliano piu’ a tifoserie di calcio (specie a destra eleggono chiunque) che a schieramenti politici seri

2) Il paese a mio parere ha introiettato la logica bipolare. Spazi per terzismi non ce ne sono. O cosi’ o pomi’

2) A sinistra ci sono almeno un paio di problemi seri. Il primo e’ la mancanza pressocche’ assoluta di realismo politico. A parte le tre/quattro listarelle dello zerovirgola che sopravvivono solo per tenere in piedi una  vetusta “classe dirigente” a forza di sempre piu’ esigui rimborsi elettorali, rimane la pessima abitudine di sparare sempre a prescindere sul PD, salvo poi allearvicisi, per poi scoprire che c’e’ chi continua a spararci sopra e magari anche a fotterti preziosissimi voti. Il secondo punto e’ che la dirigenza del PD non vuole capire che i suoi elettori non gliene perdonano neanche mezza, che non vogliono piu’ vedere baffino&co, che vogliono che sia fatto repulisti nel partito e che si sia conseguenti tra quello che si dice e quello che si fa, e che magari si faccia veramente opposizione anche sui problemi del paese e non solo sui problemi del B. (che sono scandalosi e non possono essere ignorati)

3) L’unico modo per tornare a vincere e’ disarticolare il blocco sociale dell’avversario. Da questo punto di vista se non altro Bersani ha capito qual’e’ l’avversario al Nord.L’ingegneria elettorale (e.g. l’allenza con l’UDC) non porta da nessuna parte, visto che l’UDC quando va con il csx riesce a trattenere solo una parte dei suoi voti e non risulta determinante pressocche’ ovunque.

4) La sconfitta in Campania e Calabria puo’ essere l’occasione per un repulisti del PD in quelle aree e si spera in un nuovo inizio.

5) La vittoria della Lega e la debacle del PDL porra’ qualche problema al B. e da un certo punto di vista puo’ essere considerato un altro segnale del suo declino: la gggente non mette piu’ la croce sul suo nome ma sulla sua alleanza. Fini ha spazi piu’ ristretti, ma puo’ far valere il fatto che al Centro-Sud han vinto suoi  uomini, mentre l’unico candidato forzista ha perso malamente contro Vendola, e soprattutto puo’ continuare a contrapporsi con la Lega.

6) Casini ha sbagliato tattica. La politica dei due forni non piace ed essendo l’UDC un partito di opinione (tranne che in Sicilia) certi giochetti non li puo’ fare. D’altro canto uno schieramento a sx dell’UDC equivale ad una discreta emorraggia di voti per il partito. Fosse furbo rientrerebbe nell’alleanza di cdx a far da contrappeso con Fini alla Lega, aspettando il 2013 per tentare la successione al B.

Annunci

Pubblicato il 30 marzo 2010, in Partito Democratico, Politica con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: