Archivi Blog

Media sondaggi al 6 Ottobre


La crisi interna del PDL si fa sentire anche nei sondaggi: il PD e’ sempre più primo partito con quasi il 29%, il PDL e’ in caduta sotto il 25%, ma soprattutto la vecchia coalizione di centrosinistra vincerebbe alla Camera, di circa mezzo punto percentuale, dopo essere stata per mesi ad inseguire la coalizione di Berlusconi.  Il dato e’ ancora più interessante se si considera che questo sorpasso e’  avvenuto a astensione, sempre altissima tra il 40% e il 41%, praticamente costante a sottintendere evidentemente un effettivo passaggio di elettori tra i i due schieramenti. Costanti M5S e Scelta Civica, rimane comunque significativa la dispersione del voto al di fuori dei 4 poli, oltre il 5% dell’elettorato non si ritiene rappresentato da nessuno dei maggiori player politici italiani.

Tuttavia se come detto alla Camera il Centrosinistra farebbe bottino pieno, al Senato invece avrebbe solo la maggioranza relativa, riproponendo la situazione attuale anche in caso di nuove elezioni con il PorcellumRiepilogo Sondaggi 06 ott

La nuova legge elettorale ovvero il Porcellum 2, la vendetta


In base alle medie sondaggi pubblicate sul Termometro Politico ho simulato una possibile ripartizione dei seggi alla camera e al senato in base alla legge elettorale in discussione al senato.

Ho fatto alcune assumption: i piccoli del centro destra e del centrosinistra sono stati sommati al PDL e al PD, che ho considerato correre in coalizione assieme a La Destra e a SEL. Corsa solitaria invece per tutte le altre forze politiche in campo, fatta eccezione per il Terzo Polo che ho considerato si presentasse con una lista unica.

Il risultato e’ quello rappresentato nella figura a fianco. In breve nessuna maggioranza  politica e’ possibile ne’ alla camera ne’ al senato con peraltro ancora un robusto numero di deputati in area PDL. In breve e’ una schifezza assoluta, che nell’attuale quadro politico porta solo elementi di confusione e ambiguita’ negando la possibilita’ di formazione di una chiara maggioranza elettorale.

Onestamente in queste condizioni e’ meglio andare al voto con il Porcellum e scegliendo i parlamentari con le primarie